mercoledì 16 gennaio 2013

I RIMEDI DELLA NONNA: l'olio di oliva

Eccoci ad un altro appuntamento della serie “i rimedi della nonna”.
Questo post è dedicato ad  un altro prodotto che tutti noi abbiamo in casa, che utilizziamo quotidianamente in cucina ma che ha anche degli effetti straordinari usato per qualche trattamento cosmetico homemade: l’olio d’oliva.


                                                         


Oltre che come alimento, da sempre vengono sfruttate le doti emollienti di questo prodotto per idratare la pelle e i capelli, quante volte ci è capitato di trovarci di fronte a linee cosmetiche all’olio d’oliva?
Questo perché le ricerche scientifiche confermano la validità del suo utilizzo, infatti ha una composizione in grassi molto simile al sebo della cute e tra i lipidi naturali è quello con la maggiore affinità allo strato lipidico della pelle.
I massaggi all’olio d’oliva venivano considerati dei veri trattamenti privilegiati anche nell’antica Roma, dove le sue proprietà erano già ampiamente conosciute anche in campo cosmetico. Inoltre veniva utilizzato, un po’ come oggi, per la cosmesi dei capelli ma anche per il mantenimento della loro colorazione naturale.


                                                              


Tra le sue principali proprietà si riconosce quella antiossidante, infatti l’olio d’oliva combatte la formazione dei radicali liberi e contrasta i processi d’invecchiamento.
Grazie alla sua particolare composizione, all’interno della quale sono presenti molte vitamine, se utilizzato sulla pelle, dona morbidezza e luminosità ed è attivo anche contro la cellulite. L’olio viene assorbito meglio dalla nostra pelle se emulsionato con acqua, quindi la sua applicazione nelle zone desiderate avrà maggiori effetti se la zona in questione è umida o bagnata.
Questo prezioso alimento è anche un ottimo alleato delle nostre chiomeperché le nutre a fondo e delle nostre mani e unghie in quanto ha uneffetto ristrutturante.


                                       


L’olio d’oliva può essere utilizzato da solo oppure aggiunto ad altri ingredienti per prepararci i nostri trattamenti d’emergenza homemade.
Oltre all’utilizzo sulla pelle bagnata per idratare o cercare di combattere alcuni ristagni di liquidi, ci sono tante altre possibilità d’impiego.
Si possono ad esempio ottenere degli ottimi scrub per la pelle del corpo, infatti mescolato ad un po’ di sale marino fine e ad un po’ di succo di limone si può ottenere un composto che tenterà di portare all’esterno la ritenzione idrica.
Per le nostre chiome può essere ugualmente aggiunto ad altri ingredienti per la preparazione di maschere pre-shampoo oppure si può tenere tiepido per venti minuti sui nostri capelli, anche qui umidi, come impacco prima dell’abituale lavaggio.
Può essere utilizzato anche per le nostre unghie indebolite per ottenere unottimo ristrutturante, ad esempio miscelato a qualche goccia di succo di limone che ha un effetto sbiancante.


                                                  


Le possibilità sono davvero tante, anche qui l’uso della fantasia è d’obbligo per ottenere degli ottimi trattamenti da effettuare comodamente in casa. Occorre tuttavia ricordare che gli oli vanno utilizzati sempre su pelle o capelli umidi o bagnati, per garantirsi un maggior assorbimenti del prodotto ma anche per evitare che un utilizzo prolungato possa seccare anzichè idratare la zona interessata.
Aspetto, come sempre, tutti i vostri consigli e suggerimenti!
                        

     Sara