lunedì 21 gennaio 2013

ESI: Tea Tree Oil (olio essenziale di Malaleuca Alternifolia)


La scorsa estate ho avuto modo di utilizzare il famoso Tea Tree Oil della marca ESI Italia e da quel momento è diventato il protagonista del mio "kit delle emergenze"...

La ESI è un’azienda leader in Italia e nel mondo (in oltre 45 paesi europei ed extraeuropei) con un’esperienza maturata in trentacinque anni. Produce un’ampia gamma di prodotti di alta qualità, che l’ha portata ad ottenere la certificazione ISO 9001 per la progettazione, produzione e commercializzazione dei propri prodotti. La ESI si occupa di prodotti, integratori e cosmetici naturali.

 

Tra questi, rientra anche il Tea Tree Oil che si distingue da quello proposto da altri brand in commercio perché l’azienda utilizza l’olio di Malaleuca Alternifolia (la pianta australiana da cui viene estratto) puro al 100% di grado alimentare, che garantisce una qualità maggiore al prodotto. Il Tea Tree Oil della ESI si può trovare in flaconi da 10 ml e 25 ml (9,80 e 16,50 euro) ed è facilmente reperibile nelle erboristerie (vi rimando al loro sito, www.esitalia.com per maggiori informazioni)


Ma di cosa si tratta in particolare?

Il Tea Tree Oil è un olio essenziale ricavato dalla pianta che prende il nome di Malaleuca Alternifolia. Da secoli è stato utilizzato dagli aborigeni dell'Australia orientale per diversi rimedi: le inalazioni dell'olio, prodotte dallo schiacciamento delle foglie della pianta, per risolvere problemi di tosse e raffreddore, mentre l'applicazione locale dell'infuso di foglie, era usata per trattare ferite e diverse lesioni della pelle.
Nel 1920 è stato classificato come vero e proprio antisettico e nel corso degli anni gli sono state riconosciute numerose proprietà benefiche, tanto da diventare un ingrediente sempre più presente in prodotti cosmetici.


Inoltre diversi studi fatti in Australia, Inghilterra e Francia hanno dimostrato come il Tea Tree Oil combatta le infezioni distruggendo i batteri senza attaccare i tessuti sani.

Tra le sue più importanti proprietà vi è quella di penetrare direttamente nei tessuti più profondi della pelle. Infatti si può utilizzare con successo (prendendo le dovute precauzioni) ogni volta che vi sia un problema di natura dermatologica dovuto a funghi e infezioni superficiali locali come:
-          infezioni alle unghie
-          igiene orale, per il trattamento delle irritazioni alle gengive, oppure per il mal di gola , sottoforma di gargarismi (diluito)
-          affezioni cutanee come psoriasi o dermatiti
-          herpes
-          acne e brufoli

Per ognuno di questi casi è previsto un diverso impiego, infatti per alcuni di essi va utilizzato diluito, per altri va miscelato ad altri ingredienti.

La mia esperienza è stata totalmente positiva. Inizialmente lo acquistai per disinfettare una zona da alcuni pizzichi di zanzara che non riuscivo più a far passare con nessuna crema consigliata dal farmacista e “per disperazione” mi sono affidata a quest’olio essenziale che mi ha aiutato a risolvere il problema.

Conoscendone le proprietà benefiche, ho iniziato ad utilizzarlo anche nella mia skin care, periodicamente, quando facevo i fumenti per purificare la mia pelle o inserendone una goccia all’interno delle maschere viso o applicandone mezza goccia, con l’aiuto di un cottoncino, sui brufoletti che spuntano nei periodi di maggiore stress.

Si tratta di un olio essenziale che, in quanto tale, deve essere utilizzato (lo ripeto perché è importante) con le dovute precauzioni (non bisogna abusarne), ma, con un po’ di attenzione e seguendo le indicazioni riportate nei vari bugiardini contenuti all’interno delle confezioni o chiedendo delle delucidazioni al nostro erborista di fuducia, può essere un’alternativa naturale ed efficace.

Fatemi sapere, come sempre, se e come lo utilizzate.


Sara