martedì 22 gennaio 2013

Hair Care: trattamenti pre-shampoo (gli oli)




Oggi voglio parlarvi di uno dei metodi che adotto per prendermi cura dei miei capelli: i trattamenti pre-shampoo con gli oli vegetali.


Tempo permettendo, cerco di prendermene cura per quanto mi è possibile perchè, a mio avviso, i capelli sono fondamentali per definire il nostro l'aspetto. Quando sono sani e forti, sprigionano una luminosità che rende brillante anche il volto. Al contrario, quando qualche piccolo inestetismo (come le doppie punte) rende la chioma spenta e opaca, ne abbiamo il riflesso sul nostro aspetto.
Spesso questa reazione si verifica quando li trascuriamo o li trattiamo con agenti troppo invasivi e aggressivi.
Utilizzare prodotti contenenti elementi ricchi di proprietà efficaci, come i rimedi naturali, possono aiutare la nostra chioma ad avere un aspetto più sano.
Naturalemente, come accade per la nostra pelle, per usufruire dei corretti trattamenti è necessario individuare la tipologia di capello (normali, secchi o grassi) e le sue specifiche caratteristiche.

La mia esperienza negli ultimi anni mi ha portato a preferire un bel trattamento pre-shampoo ad una maschera da risciacquare perchè i miei capelli, dopo un bell'impacco ristrutturante, risultano più idratati e leggeri e soprattutto più luminosi.

Realizzo questi impacchi solo con ingredienti naturali perchè per il mio capello trova maggiore giovamento e cerco di tenerli in posa più tempo possibile. Tra quelli che, a mio avviso, sono allo stesso tempo più veloci ed efficaci ci sono i trattamenti realizzati con gli oli: in questo caso anche tenendoli per almeno mezz'ora i risultati sono ottimi.

Gli oli che utilizzo maggiormente sono fondalmentalmente tre (argan, ricino e cocco) e li prediligo rispetto ad altri perchè sono quelli con cui mi trovo meglio (e continuo a riacquistare una volta terminati).


  • In cima alla mia lista c'è sicuramente l'olio di argan. Tra gli oli vegetali è tra i più conosciuti e spesso viene usato come ingrediente nei cosmetici per cercare di contrastare la comparsa dei segni dell'invecchiamento grazie alle vitamine di cui è ricco (vitamina E, vitamina A, acido linoleico e oleico). Possiede proprietà antiossidanti e cicatrizzanti. L'olio di argan è noto anche come olio d'oro (il nome dice tutto!!), e viene prodotto dai frutti dell'Argania Spinosa, molto simili ad olive, tramite una lavorazione manuale da cui si estrae l'olio dal colore giallastro e dal profumo simile a quello di nocciola. Si tratta, quindi, di una materia prima rara e preziosa, infatti per produrne mezzo litro sono necessari circa cinquanta chili di bacche. A ciò va aggiunto che l'argania spinosa cresce nel Marocco sud-occidentale, alle porte del desento e, quindi, in un particolare clima di sole. Quest'olio, granzie ai suoi principi attivi, permette di ristrutturare a fondo il capello, nutrirlo e renderlo più luminoso.

Io attualemnte utilizzo quello della marca Erbolario (un prezioso e gradito regalo), ma si può trovare di tante altre marche, anche per uso alimentare (particolarmente utilizzato nella cucina berbera).


L'Olio&Olio per Capelli Erbolario non è totalmente puro, ma arricchito da olio di crambe abyssinica che ne potenzia le capacità condizionanti, la vitamina E e altri ingredienti (tra cui un delizioso profumo).

Dopo averlo utilizzato i miei capelli sono idratati, morbidi e più lucenti. Risultano più pettinabili e nutriti.

  • Altro olio che rientra di diritto nella mia lista è quello di Ricino, estratto dai semi della pianta di Ricino (principalmente prodotto in India). Non ha sicuramente bisogno di presentazioni perchè è molto conosciuto come l'olio rinforzante per capelli e ciglia, che ne favorisce la crescita.

Le sue proprietà sono quelle di agire sul capello in profondità ristrutturandoli fino alle punte, in quanto riequilibra il quantitativo di grasso nei capelli che si perde generalmente nel fusto e nelle punte contrastando il formarsi delle doppie punte.
Ottimo quindi sui capelli spezzati, secchi e sfibrati.

Si tratta di un olio piuttosto pesante quindi  lo consiglio miscelato ad un altro olio, in caso contrario potrebbe essere difficoltoso rimuoverlo.

La mia esperienza è ottima anche in questo caso. Il brand a cui mi affido è la Forsan perchè lo produce puro ed è facilmente reperibile (lo trovo da Acqua&Sapone, Auchan, Carrefour, e supermercati più forniti)


  • Infine vi parlo dell'olio di cocco. Tra i tre elencati è sicuramente il più conosciuto e si adatta particolarmente ad essere miscelato ad altri oli o ingredienti per realizzare ottimi impacchi. La sua particolarità è che tende a solidificare molto facilmente, intorno ai 20°, ma si può scaldare prima dell'uso senza alterarne le proprietà. Si tratta di un ingrediente vegetale che agisce sui capelli trattati e sfibrati, infatti viene utilizzato soprattutto nei paesi con climi aridi dove i capelli sono quotidianamente aggrediti dagli agenti atmosferici, come in India.

Per me l'olio di cocco è l'olio dell'estate, infatti tengo sempre una confezione all'interno della mia borsa del mare per poterlo applicare nei capelli (quando li lego) mentre sono in piaggia dopo averli inumiditi.

Quello che vi mostro nella foto è della Forsan, ma in questo caso, a differenza dell'olio di ricino, non si tratta di un prodotto puro quindi vi consiglio di acquistarlo nei vari negozi etnici perchè si trovano di ottima qualità e a prezzi contenuti.



Il modo in cui utilizzo questi oli è sempre lo stesso:
  • inumidisco le punte e le lunghezze con semplice acqua, aiutandomi con uno spray, e applico l'olio o il mix di oli.
  • massaggio bene il capello per aiutare il capello ad assorbirlo
  • lascio agire per almeno mezz'ora, ma più tempo si mantiene in posa e più la chioma ne trarrà giovamento

Qualche piccolo consiglio in più:
  • scaldo sempre l'olio o il mix di oli a bagnomaria e applico il prodotto tiepido perchè il calore aiuta a far penetrare meglio i principi attivi
  • avvolgo i capelli con una pellicola e, per ultimo, con un asciugamano per aiutare a mantenere il calore
  • prima dell'impacco pre-shampoo, massaggio per 2-3 minuti con i polpastrelli il cuoio capelluto per attivare il microcircolo e favorire la ricrescita

è importante che i capelli vengano sempre inumiditi leggermente prima di applicare gli oli perchè col tempo si potrebbero seccare anzichè idratare.

Generalmente utilizzo un mix tra olio di argan e olio di ricino oppure miscelo l'olio di ricino all'olio di cocco e lascio agire quanto più tempo ho a disposizione e successivamente procedo con il consueto shampoo.

Questo è il modo in cui li utilizzo, spero di esservi stata utile e soprattutto fatemi sapere come e se li usate.


Sara